Spunti di programma:

Per tornare ad essere cittadini e non sudditi.

“Non chiederti cosa possa fare
lo Stato per te.
Chiediti cosa puoi fare tu
per lo Stato”

John Fitzgerald Kennedy – Presidente Stati Uniti 1960-1963

PER TORNARE AD ESSERE CITTADINI E NON SUDDITI

Chiediamo :

recepimento del principio di cautela (precauzione)
Spetta al proponente dimostrare che un’opera non produce
danni ne alla salute, ne’ ai beni, ne’ all’ambiente.
Spetta alle strutture pubbliche far applicare questo principio
per la tutela del cittadino.

recepimento del principio di concertazione.
Il territorio, ed i suoi abitanti, devono essere sempre
informati e chiamati a concertare (contrattare) gli interventi
impattanti, con la partecipazione di Comuni, associazioni
e singoli cittadini.

NO alle grandi opere, che non danno lavoro,
SI alle piccole-medie opere,

pertanto :

ricostruiamo le infrastrutture necessario, viabilità interna,
presidi sanitari, recupero del patrimonio storico, culturale
e residenziale, bonifica dei fiumi e delle acque, relè igienico
sanitaria e depurazione, risanamenti ambientale ed
idrogeologico, incentivazione alla produzione di qualità,
agricola, turistica e manifatturiera, promuovere lo spirito
imprenditoriale e creativo della nostra gente.

 ” II mondo può soddisfare
le esigenze di tutti,
non la cupidigia di pochi”
Mahatma Gandhi – padre della nazione indiana”II degrado ambientale è lo
specchio del degrado dell’uomo”
Benedetto XVI – Sommo Pontefice

 Hanno ridotto la vita ad una merce, ritroviamo la centralità della persona e dell’essere vivente.

– Tuteliamo il diritto al lavoro

– Privilegiamo la piccola impresa

– Difendiamo il valore del territorio

– Ricostruiamo i servizi alla persona

– Tutela sanitaria diffusa e preventiva

– Scuola pubblica collegata alle realtà locali

– Sostegno alla Università ed alla ricerca

– No OGM ed energia nucleare

 

 

1 commento Add your own

  • 1. Christian D' Amanti  |  marzo 30, 2010 alle 8:47 am

    Ho avuto il grande piacere ed onore di conoscerla di persona e verificare di persona quanto possa credere negli ideali sopra riportati e sono felice che esistano ancora persone come lui. Purtroppo lo stato in cui viviamo è preda di esseri spregevoli dalla totale mancanza di morale e di integrità. Adriano Mei è per loro uno schiaffo al loro egocentrismo e depravazione, e con le azioni che ha portato e sta portando avanti rappresenta un baluardo contro tutti i lerci prinipi di cui molti odierni politici si macchiano. Esorto quindi Adriano Mei a continuare nella sua lotta dandogli il mio pieno appoggio morale e personale oltre che alla piena e totale disponibilità.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: